martedì 18 maggio 2010

le ricette di rebecca


CORNETTI


Ingredienti:

300gr. farina 0
260gr. farina manitoba
120 gr. latte
250 gr di burro
10 gr. circa lievito di birra essiccato
100 gr. zucchero
2 uova
un pizzico di sale
1 limone ( buccia grattugiata)
1 bustina vanillina

Preparazione:

Preparare il lievitino in una ciotola , con circa 100 gr. di manitoba , la metà del latte stiepidito, ed il lievito, impastare e lasciare lievitare nella ciotola stessa per almeno tre quarti d’ora. Nel frattempo lavorare il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, con circa 60 gr. Di farina, mettere tra due fogli di carta da forno e appiattire con il matterello fino ad uno spessore di circa 1 cm, riporre in frigo ben disteso.
Quando sarà pronto il lievitino, impastare insieme a questo le uova , lo zucchero, il latte rimasto, sempre tiepido, la buccia grattata del limone,la vanillina, amalgamare bene il tutto dopodichè unire lentamente la farina e da ultimo il sale , impastare bene e mettere ancora a lievitare, coperto con la pellicola per alimenti, per almeno una ora e mezza. Terminata la seconda lievitazione , riprendere la pasta e stenderla sulla spianatoia , con il matterello, formando una sorta di rettangolo grande abbastanza da contenere il burro lavorato, che andrà posizionato sopra la pasta. Ripiegare i lati laterali, più lunghi, verso il centro a coprire il burro, devono coincidere, poi ripiegare il lato superiore per circa 2/3 verso l’interno e l’inferiore a coprire il tutto, in fondo è una sorta di incarto. Girare il “pacchetto”di 90° in modo che le prime piegature siano rivolte verso chi lavora la pasta, stendere delicatamente con il matterello lavorando verticalmente, quindi dal centro verso l’alto e dal centro verso il basso ,mai in orizzontale, la striscia deve essere un poco più sottile della precedente, ripiegare di nuovo come fatto in precedenza, lato superiore 2/3 e lato inferiore a coprire il tutto, prendere il panetto e metterlo a riposare in frigo per almeno 30 minuti . ripetere poi tutta l’operazione : girare il panetto in modo che piegature siano rivolte verso chi lavora la pasta, stendere delicatamente con il matterello lavorando verticalmente, quindi dal centro verso l’alto e dal centro verso il basso, la striscia deve essere ancora più sottile della precedente, ripiegare di nuovo come fatto in precedenza, lato superiore 2/3 e lato inferiore a coprire il tutto, prendere il panetto e rimetterlo a riposare in frigo per altri 30 minuti. Ora si può procedere a fare i cornetti, si stende la pasta delicatamente, verticalmente e orizzontalmente, si tagliano delle strisce alte circa 15 cm.e sulle strisce si ricavano dei triangoli, facendo dei tagli in diagonale,con la base di circa 10 cm. oppure fare delle sfoglie circolari e tagliare in quattro od otto parti il cerchio ad ottenere quattro od otto triangoli, secondo se si vuole i cornetti più grandi o più piccoli, in entrambi i casi fare un piccolo taglio a metà della base ed arrotolare il triangolo su se stesso dalla base verso l’apice. Se si vogliono farcire , mettere al centro della base verso il margine un cucchiaino di marmellata o nutella o…quello che più piace e procedere come sopra descritto per chiudere. Disporre i cornetti sulla teglia coperta di carta forno ben distanziati perché dovranno ancora lievitare per almeno una ora e mezza, coperti in modo che la pasta non secchi, o dentro il forno spento. Una volta lievitati cuocere in forno non ventilato, funzione cottura sotto e sopra, per circa 20 minuti a 180°. Se si vogliono coloriti spennellare del rosso d’uovo prima di infornare, altrimenti appena cotti spennellare con una miscela di due cucchiai di zucchero in polvere sciolto in mezzo bicchiere di acqua, oppure dopo cotti e intiepiditi spolverare con zucchero a velo.

Il commento di Rebecca:

ho preso la ricetta da Morena , e mi sono attenuta alle sue istruzioni, sono venuti bene , anche se devo riconoscere che quelli di Morena sono perfetti , tutti uguali…i miei…. decisamente no , anche le mie pieghe sono bruttine, ma il risultato finale è soddisfacente per essere la prima volta che mi cimento con tutte queste pieghe! Ho surgelato i cornetti crudi e la sera tiro fuori il necessario per la colazione del mattino dopo, li metto in teglia, ben distanziati, regolo l’accensione del forno e….. che risveglio!Un profumo fragrante di pasticceria riempie la casa , ed è subito colazione e che colazione !

13 commenti:

Federica ha detto...

Rebecca complimenti!!! scherzi sei stata bravissima!!! deliziosi e fragranti!!! complimenti davvero!

dolceamara ha detto...

Io li trovo bellissimi...l'unico difetto che hanno è quello di non poterli assaggiare.Sei stata bravissima. Ciao. Lisa

mariacristina ha detto...

Io non mi sono mai arrischiata a provare a farli, certo che i tuoi cornetti sono proprio belli, brava!

marifra79 ha detto...

SONO MERAVIGLIOSIIIII e tu sei stata BRAVISSIMA!!!!!!!!!...Averne uno per la colazione di domani!!!!Un abbraccio

Lady Boheme ha detto...

Complimenti cara, sono bellissimi e molto invitanti! Una vera golosità! Baci

Luciana ha detto...

Complimenti cara, sono fantastici!!! chissà che bontà!!! bravissima...un bacione

dolcichiacchiere ha detto...

sono bellissimi e sicuramente buonissimi.....devo cimentarmi una volta con questa difficile operazione...ciao katia

Simo ha detto...

Che cornetti fantastici...ideali per una prima colazione coi fiocchi!!!!!
Bravissima Rebecca

Giovanna ha detto...

Rebecca che brava! Io li ho preparati una sola volta,e ancora ricordo il lavoro enorme.
Complimenti davvero!!!
Baci Giovanna

Betty ha detto...

ma sei stata bravissimaaaaaaaa!!!!!
che bei cornetti!
baci.

rebecca ha detto...

troppo buone davvero!!!grazie ragazze,un abbraccio a tutte
ciao Reby

marsettina ha detto...

complimenti,che bontà!

Raffaella ha detto...

Ma sei stata bravissima!!!..peccato non poterli assaggiare...ma se le faccio (tempo permettendo) ti farò sapere!!! :)