sabato 15 aprile 2017

messaggio di rebecca



Auguri!
Buona Pasqua

domenica 19 marzo 2017

le ricette di rebecca





TORTA  ALLA CREMA DI BANANA


Ingredienti per 10/12 persone

Base -tortiere  da 24 cm. diametro
68 gr. farina 0
32 gr. amido di mais
100 gr. zucchero
4 uova
50 gr. burro
100 gr. cioccolato extrafondente
 1 bustina lievito per dolci
1 fiala di aroma  vaniglia
1 pizzico di sale
Crema
300 gr. Latte
2 uova intere
1 cucchiaio  di amido di mais
2 cucchiai di  zucchero
 2 banane medie  mature
Ganache
 200 gr. panna liquida zuccherata (vegetale senza  grassi idrogenati)
200 gr.  cioccolato  extrafondente
Bagna
 Caffe
Acqua
sambuca
zucchero
 Varie 
1 tazza da tè di noci  pulite
perle di cioccolato  q.b.
300 gr. panna da montare zuccherata (vegetale senza  grassi idrogenati)

Preparazione

 Per la  base  , da preparare il giorno prima, seguire il procedimento nella ricetta
Crema:


frullare le  banane , naturalmente  sbucciate , nel latte, aggiungere un poco  di  buccia  di limone  , solo la parte  gialle,  mettere  sul fuoco a  fornello  moderato.
In un  contenitore  sbattere le uova  con lo zucchero e l’amido di mais. Quando il latte  sarà bollente versare il  composto  con le uova , nel  latte  a filo  mescolando  energicamente  con un cucchiaio di legno  per non  formare  grumi; continuare  la  cottura a fuoco lento, sempre mescolando ,


 fino a quando la c rema sarà ben addensata . Lasciarla  freddare mescolando  ogni tanto . Montare  300 gr. Di panna . in una padellina antiaderente  


mettere due  cucchiai di zucchero  e le noci  , far andare a fuoco lento , lo zucchero  si scioglierà  , mescolandolo insieme alle noci si avranno delle noci  caramellate, 


togliere dal  fuoco  far  raffreddare  e poi  con un  cucchiaio di legno staccare il tutto dalla padellina. Quando  la  crema alla banana  sarà  ben  fredda e  soda 


unire 4 bei cucchiai di  panna montata , mescolare  bene. Tagliare la  torta in  tre  dischi, preparare la  bagna  con  caffè  diluito  con  acqua  e  zucchero e una  spruzzatina  di  sambuca. Mettere a bollire la panna liquida, spezzettare il cioccolato; quando la panna  bollirà  colarla  sul cioccolato e  mescolare  fino  a quando  risulterà  tutto  sciolto in una  crema densa. Assemblare la torta: porre il primo  disco  sul vassoio, bagnare  generosamente  con la  bagna  usando preferibilmente un  pennella;


 distribuire la crema alla banana  sulla superficie, sopra  le  noci e le perle di cioccolato , coprire  con il secondo disco  e  ripetere l’operazione con la restante  crema , le noci e le perle di cioccolato , coprire con l’ultimo disco , bagnare anche  questo , poi  colare la ganache al cioccolato e coprire livellando  tutta la torta, mettere in frigo per  mezzora circa. Guarnire  con la panna  a ciuffetti  sulla parte superiore  e con  ciuffi  di panna e  gherigli di noce tutto intorno, lasciare in frigo  per un’altra mezzora  almeno . 

Servire  fredda.

Il commento di Rebecca:

è passato un altro anno, come vola il tempo , ieri  compleanno dei  ragazzi e di nuovo una torta delicata  a loro , i miei…ex  cuccioli. Seguendo la mia tradizione  ho  creato una torta , la base ormai  collaudatissima  ed il ripieno pensato mentre  al  mercato  facevo la fila per acquistare la  frutta. Risultato molto  goloso, ancora un esperimento  riuscito, sono soddisfatta.







mercoledì 15 marzo 2017

le ricette di rebecca




PEPERONI ROSSI RIPIENI CON CECI E TONNO


 Ingredienti per  quattro persone:

8 peperoni rossi medio –piccoli
8 cucchiai di passata di pomodoro
150 gr. ceci  cotti sgocciolati
200 gr. tonno sgocciolato
 3 cucchiai pangrattato
2 cucchiai parmigiano grattugiato
olio extravergine d’oliva
sale
cacio affumicato a  dadini

Preparazione

Fare sbollentare i peperoni interi in acqua  bollente per 3/4 minuti, togliere e lasciare  raffreddare. Una volta freddi  tagliare  orizzontalmente la parte  superiore  per  fare una sorta  di coperchio , pulire l’interno  togliendo i  semi  e le parti  bianche , facendo  attenzione  a non  rompere la polpa. Salare  all’interno, con parsimonia. 


In una  ciotola  sbriciolare il tonno scolato ,aggiungere il parmigiano , la passata,  il pangrattato un giro di olio e  mescolare il tutto , da  ultimo  unire i  ceci  e incorporarli alla farcia. 


Riempire i peperoni  e su tutto  disporre qualche  dadino di formaggio affumicato , coprire  con la parte superiore del peperone  senza togliere il picciolo  irrorare  con  poco olio  e pochissimo  sale , attenzione  altrimenti  vengono salati.
Cuocere in  forno  caldo  a 180°, prima  coperti , con  alluminio o con un’altra teglia, quando saranno quasi cotti  scoprire  . Servire  caldi o freddi .

Il commento di Rebecca:

sicuramente  ancora non è stagione di peperoni , ma questi erano  belli carnosi e profumati , provenienza Spagna, che non ho resistito . Usare i ceci è stata una  sfida , ma  garantisco  il risultato , davvero  gustosi . Consiglio  di prepararli  con un po’ di anticipo  perché il  riposo esalta il  gusto . Da rifare. 






giovedì 9 marzo 2017

le ricette di rebecca








SBRICIOLATA  NERA


Ingredienti:

Torta
300 gr.  farina 00 
100 gr.  burro
135  zucchero
1 uovo
1  bustina  di lievito
1 cucchiaio  di  rum
1  pizzico di  sale
10  gr. cacao
Ripieno
marmellata  di mandarino
150 gr.  ricotta  vaccina
 2 cucchiaini  di  zucchero
1  cucchiaino di  cacao
1  cucchiaino di  rum
 60  gr. cioccolato  extrafondente

Preparazione:

in una ciotola unire  gli ingredienti  ed impastare  con le  dita in modo  da  fare un impasto sbricioloso.


Mettere metà impasto  sulla teglia  a coprire  bene il  fondo,


 sopra  uno strato di crema di ricotta ottenuta mescolando la ricotta  con lo  zucchero il  cacao il  rum, sopra  a questo  strato  farne un altro  con la marmellata ,


 ancora sopra  distribuire  i  pezzi di cioccolato e a coprire il restante  impasto, naturalmente  a briciole  ,


 sopra  porre una  spolverata di granella  di mandorle.
In forno caldo per 30/40 minuti  dipende  dal  forno ,servire  fredda.

Il commento di Rebecca:

variante  della  sbriciolata , mi piaceva  fare  qualcosa di ancora  più  goloso e  devo dire  di esserci  riuscita , davvero  golosa  croccante  fuori  e morbida  dentro , con  i  sapori contrastanti  che  si  fondono  in un gusto  davvero piacevole. 






sabato 18 febbraio 2017

le ricette di rebecca







GIRELLE DI CARNEVALE

 ( LIBERAMENTE TRATTO DALLE CHIACCHIERE DI GUBBIO DI A. MORONI)


menù feste

Ingredienti per sei /otto persone

300 gr farina 0
105 gr. pasta madre
50 gr. burro ammorbidito
2 uova
2 limoni
150 gr. zucchero
mezzo bicchiere di latte
mezzo cucchiaino di miele
1 pizzico di sale
aroma limone

Preparazione:

tirare fuori dal frigo la pasta madre necessaria  almeno  1 ora prima.
Rompere le uova in una ciotola  aggiungere il  latte e sbattere bene il tutto con una  frusta,


 in un’altra ciotola  mettere la pasta madre, la farina, il burro, il miele, il sale; da ultimo unire le uova sbattute  con il latte e mescolare il tutto , scodellare sulla spianatoia infarinata ed impastare lavorando la pasta  per  qualche minuto  finché diventi  bella omogenea,


 fare una “palla” e lasciarla riposare  , coperta , per 20/30 minuti.


 Nel frattempo  grattugiare la scorza dei limoni  sullo zucchero ,in una ciotola, aggiungere qualche  goccia  di aroma di limone , allorquando i limoni non  siano particolarmente  profumati,  mescolare  con un cucchiaio. Dividere l’impasto in due parti uguali e stendere due sfoglie , non troppo sottili, 


disporre  sopra  queste ultime  lo zucchero con il limone  su tutta la superficie. 


Arrotolare la sfoglia su se stessa , compattare  e  tagliare il rotolone, come per le fettuccine, alla distanza di circa mezzo centimetro .


 Disporre le rotelline  su di un  vassoio e lasciare riposare per c/a 15 minuti. Su un tegame medio  mettere 750 cl di olio di arachide e 3 cucchiai di aceto, coprire la pentola , quando non si sentirà più  il brontolio del bollire , l’olio è pronto , friggere le  girelle, fare attenzione perché tendono ad attaccarsi al fondo della pentola , quando sono belle dorate sono pronte, le prime saranno  più chiare , poi  si caramelleranno con lo zucchero fuoriuscito dalla farcia  e saranno  poco più scure,        


Scolare , passare  su carta  assorbente  porre in un vassoio con carta paglia   a pioggia  mettere un poco di zucchero semolato  quando sono  calde  e  muoverle aiutandosi  con la  carta in modo che  prendano un po’ di zucchero , poi una volta fredde  spolverare con  zucchero a velo. Servire fredde.

Il commento di Rebecca

Folgorata passando davanti al televisore!  Appena rientro a casa accendo la tv per farmi compagnia , anche  se  non  seguo; mentre  mettevo a posto le vivande  acquistate ,sento la Clerici  che parla  con la Moroni di “ chiacchiere di Gubbio….fritto......lievito di  birra…”  mi blocco e  cerco di afferrare la ricetta, non ci sono riuscita, ma quel tanto è bastato per farmi venire  voglia di provare . A casa mia non esiste più, da anni , il lievito di  birra , perciò , giocoforza , adattare la ricetta  al lievito madre. Ho trovato  su internet l’originale  e poi sono entrata in azione. Appena cotte  ne ho assaggiata una e sono rimasta delusa , non sapeva di gran ché ; invece  dopo un paio di ore , quando le ho offerte ai miei amici , tutta un’altra storia , sono buonissime , le rifarò,  buon carnevale!











domenica 29 gennaio 2017

le ricette di rebecca




TORTA PANETTONE CUORE DI NUTELLA

Ingredienti 

panettone
Farcitura e  copertura
200 gr. cioccolato  extrafondente
500 panna liquida vegetale zuccherata
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
150 gr. latte
mezzo cucchiaio frumina o amido  di  mais
nutella q.b.
bagna
brandy q.b.
acqua  zuccherata q.b.

Preparazione:

per il panettone vedi ricetta
Crema chantilly:
 preparare la crema  con l'uovo lo zucchero il latte  e la frumina o amido di mais secondo ricetta, lasciare freddare bene.
Preparare la ganache  al cioccolato  facendo  bollire  200 gr. di panna  e unendo la stessa  al cioccolato spezzettato  girando  bene  fino a completo  scioglimento del cioccolato, lasciare  raffreddare, fino ad una  consistenza cremosa  ma  abbastanza ferma.
Montare  300 gr. di panna, togliere 100 gr. e lasciare da parte per guarnire, unire  ai  200 gr. di panna  la  crema fredda  mescolando  dal  basso in alto per non  smontarla, si otterrà una  chantilly.
In una tazza mettere mezzo  bicchiere di  brandy  e un quarto di  bicchiere  di acqua  con un cucchiaino di zucchero per la  bagna. Se il panettone è intero  conviene dividerlo a metà , altrimenti la torta viene troppo alta , se avete da riciclarne uno  già  aperto  , componete  con  gli spicchi degli strati a ricreare la primitiva  forma circolare, comunque dobbiamo avere almeno tre/quattro strati. 


Primo strato per la base  bagnare  con un pennello la superficie  con la bagna , poi al centro  colare una abbondante cucchiaiata di nutella , tutto intorno  disporre la crema , continuare  


così fino all’ultimo strato , bagnare  anche  questo. Colare  la ganache  sopra  a tutto  e, con l'aiuto  di una  spatola,  ricoprire bene il panettone  farcito, guarnire una volta freddo  e fermo  con la panna  le ciliegie candite  e del cedro tagliato a striscioline  come da foto , o secondo gusto  e fantasia personale.

Il commento di Rebecca

Idea per riciclare il panettone  e farne una ottima torta , oppure  da fare per le festività  tanto per….alleggerire le calorie! Comunque sia il risultato è molto  goloso






lunedì 16 gennaio 2017

le ricette di rebecca








PANETTONE ALLA CREMA CHANTILLY

panettone con lievito madre
Ingredienti per circa kg. 1,500 di impasto finale

1° impasto
135 gr. lievito madre
235 gr. manitoba
156 gr. farina 0
105 gr. burro
70   gr.   zucchero
3 rossi d’uovo
250 gr. acqua(150 gr. in cui sciogliere lo zucchero + 100 da usare pura)
2° impasto
50 gr. manitoba
35 gr. farina 0
30 gr. burro fuso
30 gr. zucchero
3 rossi d’uovo
15 gr. miele
4 gr. sale
250 gr. uvetta
125 gr. cedro candito
125 gr.  buccia arancia candita
1 fiala aroma panettone
Farcitura e  copertura
200 gr. cioccolato  extrafondente
500 panna liquida vegetale zuccherata
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
150 gr. latte
mezzo cucchiaio frumina o amido  di  mais
bagna
brandy q.b.
acqua  zuccherata q.b.

Preparazione :

Panettone per la preparazione  dei panettoni  seguire  la ricetta, ne ho  fatti due  usando uno stampo da 750 gr, riempito con 900 c/a gr. di impasto e una  da 500 gr. riempito con circa 750 gr. di impasto.
Rispetto alla ricetta ho variato la lievitazione


 del primo impasto, che ho  lasciato crescere per  circa 24 ore, naturalmente avevo  rinfrescato la pasta madre per tre giorni  consecutivi prima  di iniziare l’opera. Ho sempre lasciato riposare l’impasto  tra un ingrediente e l’altro. Tra il secondo impasto e la cottura ci sono volute  altre 12 ore c/a,


 il risultato è stato  soddisfacente. 


Dopo un canonico riposo dalmeno due giorni , ho farcito quello più grande per   per la sera  della vigilia.
PANETTONE ALLA CREMA CHANTILLY
Preparare la crema  con l'uovo lo zucchero il latte  e la frumina  secondo ricetta, lasciare freddare bene.
Preparare la ganache  al cioccolato  facendo  bollire  200 gr. di panna  e unendo la stessa  al cioccolato spezzettato  girando  bene  fino a completo  scioglimento del cioccolato, lasciare  raffreddare, fino ad una  consistenza cremosa  ma  abbastanza ferma.
Montare  300 gr. di panna, togliere 100 gr. e lasciare da parte per guarnire, unire  ai  200 gr. di panna  la  crema fredda  mescolando  dal  basso in alto per non  smontarla, si otterrà una  chantilly.
In una tazza mettere mezzo  bicchiere di  brandy  e un quarto di  bicchiere  di acqua  con un cucchiaino di zucchero per la  bagna.


Tagliare il panettone in sei parti  in orizzontale  ad ottenere  6 dischi più il “cappello” dischi, assemblare  partendo  dal primo  disco ; bagnare   con la  bagna aiutandosi  con un pennello, disporre  sopra un abbondante  strato  di crema chantilly, volendo anche  dei pezzetti di cioccolato, proseguire nello stesso modo  fino al cappello   “ , bagnare    anche  questo ultimo. Colare  la ganache  sopra  a tutto  e, con l'aiuto  di una  spatola,  ricoprire bene il panettone  farcito, guarnire una volta freddo  e fermo  con la panna  secondo il gusto personale  

Il commento di  Rebecca:

come è ormai tradizione  il panettone si fa in casa , quest’anno sono cresciuti molto  bene , il taglio sulla cupoletta  ancora non mi riesce , ma prima o poi…comunque  sono soddisfatta , ho trovato anche la fiala di aroma panettone  e devo dire  che  ci sta veramente bene , ho ridotto le dosi  dei  canditi a metà  e li ho tagliati  finissimamente , così nessuno ha  avuto da ridire. Il panettone  farcito è buonissimo , solo un poco troppo alto infatti il secondo  l’ho  diviso  a metà  e condito in due volte, si gestisce meglio.







martedì 3 gennaio 2017

le ricette di rebecca


NATALE 2016



L'ALBERO STORICO


 dal Natale 1967 quando lo acquistò il mio papà scatenando le ire di mamma  perché aveva speso troppo, ottimo investimento  direi!



















INSALATA DI POLPO E CECI








PALLE DI NATALE  VERSIONE 3










PIZZETTE CON L.M.






ALBERELLI DI ROSELLINE SAPORITE











Il commento di Rebecca:

le mie preparazioni  per le  feste , da Natale a  Capodanno  passando per  S. Stefano, tipo catering.....
.