lunedì 15 dicembre 2014

le ricette di rebecca








BIGOLI AI PEPERONI CON PANE E NOCI

Ingredienti per  quattro persone:

500 gr.  bigoli  freschi
3 peperoni medi  gialli /rossi
2  cucchiai lecitina di soia
2 fettine di pane  raffermo
5 noci
1 scalogno
 sale

olio extravergine d’oliva

Preparazione

Lavare i peperoni  aprirli  togliere i semi le parti bianche  il picciolo, tagliarli in striscioline. In una padella  capiente , dovrà poi contenere  anche la pasta, mettere lo scalogno  affettato finemente , i peperoni  due  bicchieri  di acqua  ed un giro di olio. Cuocere  a fuoco moderato con il coperchio,  quando  i peperoni saranno appassiti unire la  lecitina ed un altro  giro di olio, far andare  per  qualche minuto poi spegnere  e lasciare riposare sempre  con il coperchio. Da parte ridurre in piccoli pezzi il pane con il coltello , passare i pezzetti in padella  con un filo di olio , senza  farli friggere ,ma lasciandoli insaporire  per 5/6 minuti, rimestando. Sgusciare le noci  e spezzettare i gherigli ; unire al pane rosolato.
Cuocere i bigoli in abbondante  acqua sapida , buttare al bollire  e scolare al dente , mantecare nell’intingolo  aggiungendo , se necessaria,  poca  acqua  di  cottura , da ultimo unire il pane  con le noci  e servire  caldi.

Il commento di Rebecca:

i bigoli sono una pasta piuttosto  grossa  e porosa  prende  bene il condimento , ma ha tempi  di cottura  lunghi, per  quattro persone   500 gr. sono un po’ scarsi , la pasta rende poco, ma è comunque  di sostanza.
Il condimento  con i peperoni è sempre  vincente , l’aggiunta di dadini di  pane ha reso il tutto più gustoso.



lunedì 8 dicembre 2014

le ricette di rebecca









MUFFIN CIOCCOLATO E PERE

Ingredienti per 12  piccoli o 6 grandi
Solidi
140 gr. zucchero
250 gr. gr. farina
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
2 cucchiai cacao in polvere

Liquidi
85 gr. burro sciolto
2 uova
100 gr. latte
mezza fiala aroma vaniglia
Vari
1 pera  grande
cioccolato  fondente 

Preparazione:

sbucciare la pera  e  ridurla in tocchetti, spezzettare il cioccolato
Miscelare insieme tutti gli ingredienti solidi, in un’altra ciotola frullare insieme tutti i liquidi. Mettere  la ciotola dei liquidi in quella dei solidi lentamente ,  amalgamare insieme, senza lavorare troppo l’impasto. Nello stampo porre  i pirottini, 


riempire, sopra  mettere i pezzetti di pera e cioccolato premendoli leggermente. Spolverare  con lo zucchero semolato . Cuocere in forno caldo a 200° per in quarto d’ora circa .Lasciare raffreddare prima di servire.

Il commento di Rebecca:

nei dolci   cioccolato e pere  va molto d’accordo , anche nei muffin ha  dato il suo  bel risultato , devo dire  che non faccio in tempo a farli che …spariscono , buon segno!




giovedì 4 dicembre 2014

le ricette di rebecca





TORTA FORESTA NERA


Ingredienti per  10/12 persone:
BASE
tortiera  diam 26 cm.
100 gr. farina 00
50 gr.  fecola  di patate o frumina o amido di mais
150 gr.  zucchero
6 uova
1 bustina di lievito per  dolci
1 fiala aroma  vaniglia
1 pizzico di sale
150 gr. cioccolato extra fondente
75 gr.  burro
RIPIENO E DECORAZIONE
400 gr. cioccolato extra fondente
700 gr. panna  da montare ( vegetale  senza  grassi idrogenati  zuccherata)
1 barattolo di amarene sciroppate  da  g. 350
Rum q.b.
Preparazione:
Sabato   sera
in una ciotola  a bagnomaria (immersa in un tegamino  con acqua  calda  sul  fornello a fuoco moderato)  fare sciogliere il cioccolato , quando sarà ben sciolto  toglierlo  dal tegame  del 


bagnomaria ed aggiungere il  burro , mescolare  fino a completa amalgamazione , lasciare  da parte.  


Montare a neve  con le fruste le chiare  delle uova, quando  iniziano ad  addensare  unire  a filo  la metà dello  zucchero e terminare l’operazione ;da parte montare a spuma  i tuorli  con la restante metà dello zucchero. 


Riprendere il cioccolato  fuso con il  burro che sarà  tiepido,  e  colarlo nei  tuorli montati, 


amalgamare  con un cucchiaio di legno ,una volta  incorporato ,  unire anche  gli albumi montati  , sempre  amalgamando  dal basso in alto in modo da mantenere il  composto  ben montato.  Mischiare la farina la fecola il lievito ed il sale , setacciarli tutti insieme  e unire  piano piano al composto amalgamando lentamente , la cosa importante  è cercare  di non  smontare il composto. Versare l’impasto nella teglia ( imburrata, o con carta forno  bagnata e strizzata o nulla se di  silicone)  . Cuocere in  forno caldo a 180° per  circa 40 minuti, fare la prova dello stecchino


. Lasciare raffreddare  e  togliere dalla teglia.
Domenica mattina
Preparare la  ganache  : portare a bollore 200 gr. panna, spezzettare  200 gr. di cioccolato , quando la panna bolle  versarla nel cioccolato e mescolare fino a ché non si sciolga tutto in una crema, lasciare intiepidire.




Scolare le  amarene  e  conservare il succo da parte. Montare la rimanente panna. Tagliare la torta in tre strati uguali, tre dischi.  Unire al succo delle amarene un bicchierino di  rum e due  di acqua per la  bagna.
Spezzettare  200 gr. di  cioccolato.
Assemblare la torta:
bagnare un disco della torta,  che  si disporrà per la  base, con la  bagna  , aiutandosi  con un pennello idoneo, mettere una  buona quantità di panna , ricordando di metterne un poco da parte  per le  decorazioni, 



opra  disporre una parte delle amarene, e  pezzetti di cioccolato. Sovrapporre il secondo disco , distribuire la bagna con il pennello , spalmare con un abbondante strato di panna , disporre le amarene , facendo attenzione a lasciarne ,circa 20 ,  per la decorazione e i pezzetti di cioccolato. 



Sopra il tutto , a coprire l’ultimo disco, bagnare  e


 colare  sopra la ganache di cioccolato  che sarà tiepida e quindi liquida  al punto  giusto per  coprire e non colare  via velocemente. Livellare  bene  la torta  sopra ed intorno. Lasciare raffreddare  bene in frigo. Quando la  ganache  sarà  ben solida , con la panna rimasta  riempire la tasca del sac a poche  e decorare  secondo  gusto  posizionando anche le  amarene sopra  dei ciuffetti di panna.



Domenica  a pranzo
Servire  come  dessert

Il commento di Rebecca:

torta di compleanno per mio marito, per festeggiare   in allegria  con la nostra  famiglia che quest’anno ha  una nuova  arrivata , la bella dei nonni!
La torta foresta nera non la conoscevo proprio , ma quest’estate ho assaggiato questo gusto  in un meraviglioso gelato a La Maddalena , potevo  esimermi dal provare la torta? Ma direi proprio di no! L’occasione  buona è stata  questo  compleanno. Ho  spulciato le  varie  ricette e come  al solito ho  fatto un  compendio, la decorazione l’ho un poco interpretata , mi piace  coprire le torte  con la ganache  e quindi invece  della panna l’ho  così ricoperta  , al posto delle decorazioni in cioccolato ho usato la panna . Il risultato è stato squisito anche per me  che non  vado pazza per le  amarene .
 Il matrimonio  tra amarena  e cioccolato amaro è davvero  ben riuscito.




Messaggio
ringrazio tutte le amiche che mi  chiedono  notizie  della nipotina, Adele Luce  cresce  bene e tanto , quattro mesi  e.....otto chili , una bella bimba  dal sorriso pronto e  simpatico , buona e dolce ,che desiderare di più?










domenica 30 novembre 2014

le ricette di rebecca






PIZZA SIMILGENOVESE  CON INFILTRAZIONI UMBRO-ROMANE IN FORNO A LEGNA  E NON

Ingredienti per quattro persone:

150 gr. lievito madre
100 gr. farina manitoba
250 gr.  farina 0
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
sale  q.b.
2 cucchiai  parmigiano grattugiato
250 gr. acqua
1 cucchiaino  miele
Emulsione
1 cucchiaio olio
3 cucchiai acqua

Preparazione:

Sciogliere , in una  ciotola , il lievito  con  metà acqua e la manitoba, lasciare riposare  una  mezzora.
Unire  tutti gli altri ingredienti , tranne il sale, incordare. Unire il sale  , lasciare  lievitare  coperto  per 6/8 ore , deve  raggiungere la lievitazione  completa.  A lievitazione avvenuta , mettere l’impasto
 sulla spianatoia  infarinata, impastare  delicatamente  ancora  a mano per  qualche minuto poi mettere nella teglia predisposta, lasciare lievitare  ancora per un paio di ore . Preparare l’emulsione  sbattendo , con la forchetta, l’olio e l’acqua in una ciotola, finché il composto  risulterà  opaco. Terminata la seconda lievitazione, 


premere  sulla pizza i rebbi della forchetta  prima tutto intorno  e poi, via via , a riempire la superficie  , deve rimanere una sorta di   disegno , spennellare l’emulsione  ed infornare  in forno  caldo , funzione pizza se è prevista  dal forno altrimenti termoventilato, al massimo, appena infornato  abbassare a 200° , dopo circa 10 minuti  a 180°  portare a termine la cottura , il tempo dipende  dal tipo di forno, 15/20 minuti in linea di massima. 




Se  si cuoce  in forno a legna , deve essere  caldo bene il fondo  meno il cielo  e la cottura  è molto più rapida. 



Servire  calda  o fredda  secondo  gusto.

Il commento di Rebecca :

La prima  volta l’ho fatta al  forno a legna  ad Agosta, avevamo  voglia di qualcosa  di buono  da accompagna re  allo spezzato di coniglio, di solito  faccio la torta al testo , ma  avevo  con me il lievito madre , allora ho  pensato di fare una  focaccia  tipo  genovese , della quale  non conosco la ricetta, m mi intrigava anche la pizza  bianca  romana  con l’emulsione  sopra  e così  da  questo pasticcio di intenti è uscita  la  simil genovese …..

Un consiglio , vista la  lunga lievitazione , conviene prepararla  la sera  e farla lievitare la notte.



mercoledì 19 novembre 2014

le ricette di rebecca











MUFFIN  ALLA CANNELLA


Ingredienti per 12  piccoli o 6 grandi

Solidi
140 gr. zucchero
250 gr. gr. farina
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
Liquidi
85 gr. burro sciolto
2 uova
100 gr. latte
mezza fiala aroma limone
Vari
1 manciata uvetta
50 pinoli c/a
cannella q.b.
1 cucchiaio di sambuca 

Preparazione:

far rinvenire l’uvetta in un  bicchiere di  acqua  bollente con un cucchiaio di  sambuca.
Miscelare insieme tutti gli ingredienti solidi, in un’altra ciotola frullare insieme tutti i liquidi. Mettere  la ciotola dei liquidi in quella dei solidi lentamente ,  amalgamare insieme, senza lavorare troppo l’impasto. 


Nello stampo porre  i pirottini, riempire ognuno per metà, sopra  mettere un po’ di uvetta  e  qualche pinolo. Spolverare  con lo zucchero semolato . 



Cuocere in forno caldo a 200° per in quarto d’ora circa .



Lasciare raffreddare prima di servire.

Il commento di Rebecca:


muffin  per mia  figlia  , le piacciono  tanto  che   gliene  faccio  a rotazione, visto che  sta  allattando , la voglio nutrire  con …dolcezza. La  cannella è uno  di  suoi  gusti preferiti, per questo l’ho  aggiunto  ai soliti ingredienti.








giovedì 13 novembre 2014

le ricette di rebecca














BOMBE NO  GLUTINE


Ingredienti per 6/8 bombe:
160 gr.  farina per lievitati no  glutine
3 gr. lievito di birra
20 gr. fiocchi  di  patate per purè
25 gr.  zucchero
35 gr.  burro
buccia di limone  grattata q.b.
 1 uovo
 50 gr. latte
mezzo cucchiaino  miele
 1 pizzico di sale

Preparazione

In una ciotola  mettere  60 gr. di farina  con il lievito ed il latte , mescolare  bene   e lasciare  riposare  per 1 ora  coperto. Unire tutti  gli altri ingredienti , tranne il burro, impastare  bene . Per ultimo unire il burro ammorbidito  e terminare di impastare. Mettere a lievitare per  2/3 ore secondo la stagione.
Fare le palline  poi lasciare  di nuovo  a lievitare  per altre 2/3 ore al caldo.
Friggere in olio caldo, scolare  passare nello  zucchero  , farcire  a piacere con  crema  o cioccolato  sempre no  glutine, come le  bombe classiche.

Il commento di Rebecca:

altro dolce no glutine per Francesca  , potevamo lasciarla  guardare mentre noi  ci spazzolavamo le nostre bombe ? proprio no!  Cosi , con le  dovute cautele  ho impastato prima le  sue , lontano da ogni possibile  fonte di  glutine   e poi  le  nostre ,  sempre a debita distanza. Ho temuto  che  non  mi  venissero bene, perché la  farina non è trattabile  come l’altra , quindi  ho optato per delle  palline al posto  della  sfoglia  tagliata con il  bicchiere. Ho trepidato  , ma sono cresciute  e al momento della  cottura si sono gonfiate  come le  altre , vengono solo un poco più scure. Il sapore è  piaciuto e pertanto tutto è andato  bene, sono soddisfatta, anche perché il sorriso  di Francesca è il complimento più bello che possa ottenere.



martedì 11 novembre 2014

le ricette di rebecca









AMATRICIANA DI MARE


Ingredienti per  4 persone

500 gr  tonnarelli all’uovo
2  scorfani  (400 gr. c/a)
150 gr  ciuffi  di calamaro
200 gr polpa di pomodoro
10/15 cozze
80 gr pancetta
pecorino  grattugiato q.b.
prezzemolo
vino bianco
aglio
peperoncino
sale
olio extravergine d’oliva

Preparazione.

Sbollentare i pesci,  togliere le  teste  e diliscare il  corpo , mettere  da parte la polpa  pulita.


In una padella scaldare  la pancetta, poi  aggiungere due  giri di olio le teste dei pesci l’aglio e un poco di prezzemolo tritato ,


 poi i  ciuffetti  di calamaro, far  soffriggere leggermente  senza  bruciare l’aglio. Sfumare con mezzo bicchiere di vino  bianco. Unire il pomodoro e il peperoncino in polvere lasciare sobbollire, quando sarà  quasi a termine cottura, 


unire la palpa  di pesce e le  cozze . far  andare  per  qualche minuto , aggiustare  di sale .
Cuocere la pasta in abbondante  acqua  sapida, scolare  e 


mettere nella padella  con il sugo , mantecare , aggiungendo acqua di cottura , se necessario . Servire  calda  con una  spolverata di pecorino  grattugiato.

Il commento di Rebecca:


 ci sono  varie “interpretazioni” della  amatriciana di mare , questa è la mia . Devo  dire  che è piaciuta ,  gustosa al punto  giusto , può essere un piatto unico , con una  bella insalata  il pranzo è  risolto.






venerdì 7 novembre 2014

le ricette di rebecca








SBRICIOLATA ALLA  ZUCCA

Ingredienti:

300 gr. farina 00
100 gr. burro temperatura  ambiente
130  gr. zucchero
1 uovo
buccia  grattata di mezzo limone
 buccia  grattata di mezza  arancia

1 bustina  lievito in polvere per  dolci
1 pizzico di sale
granella di mandorle q.b.

Preparazione:

in una ciotola unire  gli ingredienti  ed impastare  



con le  dita in modo  da  fare 


un impasto sbricioloso.


Mettere metà impasto  sulla teglia  a coprire  bene il  fondo, sopra  uno strato di marmellata di  zucca e a coprire il restante  impasto, naturalmente  a briciole  , sopra  porre una 



spolverata di granella  di mandorle.



In forno caldo per 30/40 minuti  dipende  dal  forno  .  servire  fredda.

Il commento di Rebecca:

torta  davvero semplice e di  sicuro  successo , si presenta  bene  ed è gustosa, va bene sia   come  fine pasto che per una  merenda  tra  amici . ho scelto il ripieno di  marmellata di  zucca per il suo gusto particolare , delicato .
p.s. le foto del risultato finale  son da telefonino e non il massimo purtroppo, non  rendono giustizia.









mercoledì 5 novembre 2014

in giro con rebecca




MONTONE  "FESTA DEL  BOSCO"
GUBBIO  E CITTÀ' DI CASTELLO " IL TARTUFO  BIANCO"
2014


Anche  quest'anno  festa del bosco  a Montone  e mostra dei  tartufo bianco  a Gubbio e Città di Castello, il trionfo dei profumi dei colori e dei sapori di una volta mi ha  riavvolto come lo scorso anno . Prodotti della terra d'autunno , formaggi  salumi e dolci , miele  ed olio , cioccolato e confetti , di tutto per affascinare  gusto vista ed olfatto . Poi  a Montone  suoni e canti itineranti  per le strade  del  borgo  tra lo sfrigolio  delle griglie  piene  di  buone  carni sulle fiamme  vivaci ed il profumo delle caldarroste e della  canaiola. Soggiorno all'hotel  Adamo, dove  abbiamo mangiato  come sempre  stupendamente, tra l'altro una  lasagna al tartufo  da  leccarsi  i baffi , sempre  grande Beatrice!