giovedì 24 luglio 2014

le ricette di rebecca







LINGUINE  AL TONNO IN GUSCIO  DI PEPERONE

Ingredienti per  quattro persone:

4/6 peperoni   medi  quadrotti
500 gr. linguine  all’uovo fresche
4 cucchiai  passata di pomodoro
200 gr. tonno sott’olio sgocciolato
3 cucchiai di olio di  oliva extravergine
capperi sotto sale
prezzemolo
aglio
peperoncino
parmigiano e/o pecorino

Preparazione:

 Fare sbollentare i peperoni in acqua  bollente  e sapida  per  5 minuti  circa ,


 devono  appassire un poco , ma rimanere  solidi, far  freddare e poi tagliare la parte superiore  a  cappello, svuotare i dentro  e lasciare da parte.
In un tegame  largo, capiente, mettere  l’olio e la passata di pomodoro e fare andare a fuoco lento per  5 minuti, unire poi tutti gli altri ingredienti avendo cura di sciacquare bene i capperi, lavare e tritare il prezzemolo, sminuzzare il tonno. Cuocere per altri 10 minuti sempre a fuoco lento. A parte cuocere la pasta in abbondante acqua salata, toglierli  ancora prima che al dente, unirli al sughetto e 


mantecarli per qualche secondo , unire parmigiano e/o pecorino  .


In una teglia porre i peperoni , salare, in ognuno 


mettere  delle forchettate  di pasta  fino a riempire , spolverare    con il formaggio  grattugiato,



 mettere il “cappello”, irrorare  con un poco di olio ,coprire  con  carta argentata porre in forno caldo  a 200 ° per un quarto d’ora , abbassare il  forno  togliere la  carta e 


far colorire.


Servire  caldi  o freddi secondo  gusto.

Il commento di Rebecca:

primo piatto scenografico , si può preparare  prima  e servire tiepido  o scaldatolo, anche  freddo è gustoso. Consiglio di usare pasta all’uovo  fresca  perché  non si ha la sensazione di pasta  scotta se la si prepara  prima ,una  idea  anche per un pic nic .
Chiedo venia per la lunga  assenza , piano piano  verrò a vedere le  golosità che  avete  creato in  questo tempo di latitanza, impegni , stanchezza e problemi di  connessione non  mi hanno davvero  agevolato , ma rientra tutto nella normalità. Auguro buone  vacanze   a tutti quelli che  stanno per partire e achi in  vacanza c'è già , a presto!





giovedì 29 maggio 2014

le ricette di rebecca








FILETTO ALLA WELLINGTON 
(Gordon Ramsay)
    
Ingredienti per otto persone

800 gr.filetto di vitellone /manzo
500 gr.champignon
200 gr.prosciutto parma
 senape inglese q.b.
1 uovo
aglio
sale grosso (q.b.)
pepe (q.b.)
Pasta Sfoglia
175 gr. formaggio tipo o philadelphia
175 gr. farina
120 gr. burro
sale 1 pizzico.

Preparazione:

1° giorno
preparare la  finta sfoglia impastando  il burro morbido ed il  formaggio, il tutto lasciato precedentemente  fuori dal frigo, con una  forchetta, unire la farina mescolata al sale, verrà un  composto  sbricioloso, compattarlo  in un foglio da plastica per alimenti  dando una forma  rettangolare, riporre il pacchetto  ben  chiuso in frigo per  12/24 ore, vedi ricetta


Porre il filetto  pulito su un piano  e massaggiare  bene  con il  sale  ed il pepe per l’intera superficie.


Rosolare , velocemente, il filetto su tutti i lati in una padella  con poco olio,


 attenzione la carne non deve cuocere.


Appena tolto il filetto dal fuoco 


spennellare tutta la superficie con la senape,  lasciare raffreddare.
Nel frattempo  pulire i funghi e tagliarli grossolanamente, frullare i funghi con uno spicchio d’aglio, senza  anima, sale e pepe ad ottenere una crema , mettere la stessa in una padella antiaderente  sul fuoco  per eliminare l’acqua in eccesso tipica  dei funghi.
Tagliare un  foglio di plastica  alimentare sufficiente per incartare il filetto , aprirlo bene sul piano di lavoro. 


Mettere sopra al foglio le fette di prosciutto  una accanto all’altra sopra  a queste spalmare la crema di funghi sopra a tutto appoggiare il filetto, arrotolare la pellicola intorno alla carne pressando  , così che  prosciutto e crema di funghi aderiscano  bene.,


 stringere il pacchetto e sigillare i lati, mettere il  frigo fino  alla giorno dopo.
2° giorno
Tirare  fuori  dal  frigo la pasta  sfoglia , toglierla  dalla pellicola  e fare le pieghe  a tre  per  tre  volte  con un riposo  di  mezzora  ogni passaggio, dopo fatto  ciò lasciare in frigo fino all’utilizzo.
Sulla spianatoia  stendere la  sfoglia  nella forma  necessaria  a contenere il filetto.


 Porre il filetto , al quale sarà stata tolta la pellicola , al centro della sfoglia , 


arrotolare la pasta intorno alla carne  , sigillare  bene le  estremità. Incidere la pasta per  decorare, come  da foto, in  lungo ed in largo. Spennellare con il tuorlo d’uovo sbattuto la superficie della pasta sfoglia. Volendo spruzzare un po’ di sale grosso per far diventare la sfoglia croccante. Cuocere in forno a 200° per 35 minuti.
Togliere il filetto dal forno e lasciarlo riposare per almeno 10 minuti prima di servire in  grosse fette.

Il commento  di Rebecca:

quando  si  dice  mettersi alla prova! Mi  frullava in testa l’idea  di fare un piatto  di quelli….nobili, da  cuochi  seri, un po’  temevo e un po’  fremevo , poi  si è presentata l’occasione e mi sono  cimentata.

 Con la  ricetta di Ramsey non ho  avuto nessun problema , basta seguire le  sue istruzioni; non ho  trovato la senape inglese  ed ho  adoperato quella normale , non so  dire  quale possa essere la differenza posso  solo dire  che il risultato  è stato  davvero  eccellente,  e per la cottura , bello rosa  dentro  e per il sapore , e poi  non è così difficile  come  credevo . Per la pasta sfoglia ho fatto  quella  finta , già avevo provato  quella con la ricotta in una precedente  ricetta , questa volta   con il  formaggio  spalmabile , ottimo  risultato  sono  davvero  soddisfatta.






domenica 25 maggio 2014

le ricette di rebecca





TORTA  ALLE  FRAGOLE  DECORATA CON  PDZ

Ingredienti
sponge
200 gr. burro
200 gr. zucchero
200 gr. latte
250 gr. farina 00
4 uova
7 gr. lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale
Ripieno
300 gr. panna  da montare  vegetale senza grassi idrogenati zuccherata
500 gr. fragole
Ganache
200 gr. panna liquida vegetale senza grassi idrogenati  zuccherata
200 gr. cioccolato extrafondente
Copertura e decorazioni
750 gr. pasta di zucchero c/a
coloranti

Preparazione

venerdì sera
sponge: in una ciotola  lavorare il burro e lo zucchero, con lo sbattitore, a parte montare le chiare. Unire i rossi d’uovo al composto, continuare  con lo sbattitore , aggiungere ,poi, la farina mischiata  con il lievito ed il sale, incorporare ed aggiungere il latte, mescolare bene ;per ultimo unire le chiare con movimenti dal basso in alto. Preparare due  teglie rettangolari (18 x 26 ),foderarle con  carta  forno bagnata e strizzata, in una mettere i due terzi dell’impasto , nell’altra il rimanente terzo, livellare bene  cuocere in forno caldo a 160°, la prima per 30 minuti , poi la seconda per 15 minuti. Togliere dalle teglie e mettere a freddare su un panno.
Ganache: mettere la panna liquida a scaldare in un pentolino , tagliare il cioccolato a pezzetti. Quando la  panna è bollente versare il cioccolato, togliere dal fuoco e mescolare fino a ché diventi  una crema densa, lasciare raffreddare.
Pulire le  fragole  e lasciarle in una ciotola,  sotto  due  abbondanti  cucchiai  di  zucchero , a macerare in  frigo.
Sabato mattina
Frullare le  fragole  dopo averle  scolate ,


 unire  la  crema di  fragola  alla panna  montata  e  lasciare in  frigo
Preparare  le decorazioni
Fragole: tingere la  pdz  con il  rosa o con il  rosso , il  rosa  ne  va messo  molto in modo  da  ottenere un  colore  forte. 

Modellare  delle palline, della  grandezza   del  frutto, allungare la  forma  a creare una  sorta  di  cono  arrotondato ,appiattire la  base, punzecchiare la  superficie  con uno  stecchino   e lasciare  asciugare.
Foglie: tingere la pdz  con  il  giallo ed il  blu  ad ottenere un verde  brillante.
Stendere una  sfoglia  di pasta , 


con un  tappino  di  bottiglia  ricavare  dei  tondini  che  andranno  tagliuzzati  a corona per  creare le  foglioline  base  della  fragola.
Con la pdz  rimasta  tagliare  tre  fiori con la  formina, poi  tagliarli  a metà per ottenere delle decorazioni per i lati della torta.
Fiori: tingere la pdz  con un  giallo brillante.
Stendere un  sfoglia  e tagliare  con la  forma  a cuore tanti  cuoricini quanti ne  servono per i petali  


calcolando  che un  cuoricino  tagliato in  due  da  due  petali.,


 assemblare i  petali , bagnando  la  base  con un pennellata  di  acqua , attenzione  a non  farla  colare, poi  


fare una  pallina  da porre al centro del  fiore, bagnare  sempre  prima  di assemblare.


 Mettere ad asciugare.
Assemblare le  fragole 


ponendole ognuna  al  centro  delle  foglioline  preparate , sempre  bagnando  con poca  acqua, lasciare  asciugare.
Riprendere la torta più alta ,posizionarla su un piano, scavare la stessa  lasciando un centimetro  e mezzo circa di  bordo a creare una sorta di  scatola, riempire la parte scavata con la


  crema di fragola , passare  sul bordo uno strato di ganache , chiudere la “scatola”  con la torta più bassa posta  a coperchio. 


Ricoprire il tutto con la ganache,


 livellare  bene , con un  coltello largo , tutti i lati della torta , riporre in  frigo.
con la parte  di torta  tolta dall'interno 


 e la panna  con  fragole  avanzata  si può  fare una  sorta  di  tiramisù ,


 tanto per non  sprecare nulla  ed  incrementare le porzioni .
Domenica mattina
Colorare di  rosa  la pasta necessaria  per  ricoprire la  torta , circa  300 gr.
Stendere la sfoglia di pdz, ad ottenere  un bel rettangolo  . Bagnare leggermente, con un pennello ,  tutta la superficie della torta , attenzione a non esagerare; con l’aiuto del mattarello sollevare la sfoglia  e posizionarla sopra  la torta , fare aderire , livellare  e tagliare , con attenzione , la pasta in eccesso, , dalla pasta ritagliata ricavare  quattro farfalline da  applicare agli spigoli della torta ,  decorare con i fiori e le fragoline , applicare le  decorazioni  verdi ai lati, sempre  bagnandole con  acqua,  poi  fare un  cordoncino intrecciando due rotolini di pasta rosa  , posizionarlo  tutto intorno alla base della torta.


Non  riporre in  frigo , servire  con le  classiche  candeline.


Il commento  di Rebecca:

sembra impossibile , ma è  passato un  altro anno! E  quest’anno  sono  89 per mia  suocera,  come al solito  festeggiata  da  figli  nipoti  e pronipoti. La torta mi è  venuta un po’  troppo  rosa  per i miei  gusti , la mia  idea  era  bianca  o  rosa pallido ,  evidentemente ho  esagerato con il  colore. L’importante  è  che la  festeggiata  sia  contenta  e  così  è stato, appuntamento  a maggio 2015, sDv, per  la  grande  festa  dei  90.




lunedì 12 maggio 2014

le ricette di rebecca





RUSTICI DI FINTA SFOGLIA

Ingredienti

Pasta sfoglia
350 gr. formaggio cremoso (tipo  philadefia)
350 gr. farina 00
220 gr. burro
2 pizzichi  sale
Ripieno
mortadella q.b.
olive q.b.
ricotta q.b.

Preparazione:

1° giorno
in una ciotola  impastare  il burro morbido  con il  formaggio aiutandosi  con una  forchetta, unire  la farina , il sale , mescolare  ,l’impasto risulterà sbricioloso, è normale che venga così , prendere la pellicola tagliare un grosso rettangolo metterci l’impasto  compattarlo in un rettangolo alto circa  1 cm., 


chiuderlo nella pellicola  e metterlo in frigo per  circa 24 ore.
2° giorno
  riprendere l’impasto e 


fare le pieghe a tre,


 piegare la parte superiore  fino a meta  e la inferiore  


a sovrapporre su quella già piegata,  compattare  con le mani e a riposo per 30 minuti in frigo. Riprendere l’impasto ,

 girarlo in modo che  la piega sia verso chi lavora, tipo libro,


 stendere  con il mattarello verso l’alto e verso il basso, ripetere le pieghe ed il riposo. 


Questo va ripetuto per almeno tre volte , fino a quando la pasta viene bella compatta.


Stendere la pasta con il mattarello e formare i rustici secondo fantasia ,


 ci sono  vari tutorial in rete , semplici  sono  i rettangoli  ripiegati  a cannolo  , dopo aver messo un  cubetto di mortadella all’interno; tagliare  dei  quadrati  e sugli  stessi intagliare lungo il perimetro lasciando due  vertici opposti  senza  tagliare  incrociare  le losanghe  ottenute  si avrà una cornice incrociata, in  questo caso il  ripieno  va messo dopo cotti , per  esempio ricotta e una rotella di  oliva.
Mettere in  forno  caldo  a 180° per  circa  15 minuti , controllare la doratura  , perché il tempo di cottura dipende  da vari fattori.


 Servire  freddi o tiepidi 



Il commento di Rebecca:

davvero di soddisfazione  questa sfoglia  finta di  Adriano , l’avevo provata in versione ricotta , ma questa  è più efficace , ottima la sfogliatura ,friabilità  e sapore non  da meno , per le forme  ci vuole molta pazienza  e come è noto io non ne ho molta , quindi l’estetica  lascia sempre a desiderare, infatti ho preferito i  rotolini che  sono molto più facili , anche  se non ce ne è uno uguale all’altro! Mannaggia  a me  !
 però alla fine  è stato un buon  risultato, questi  sfizi  da servire  con l’aperitivo.
Con questa dose  viene  molta pasta  conviene  congelarla per averla pronta all'occorrenza, ne ho  usata meno della metà per fare   questi rustici.
Consiglio:prima di infornare mettere in  frigo per un quarto d'ora circa





lunedì 28 aprile 2014

le ricette di rebecca






BIGNE

Ingredienti per circa 50  pezzi:

200 gr. acqua
100 gr. burro
130 gr. farina 00
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero
220 gr. cioccolato fondente
300 gr. panna  da montare vegetale senza grassi idrogenati
crema chantilly
crema ganache



Preparazione:


 
Mettere in un tegame inox con un buon fondo l'acqua, il sale e il burro, che deve sciogliere.
Quando l'acqua bolle ed il burro sarà sciolto, togliere il tegame  dal fuoco e versare la farina tutta in una volta. Mescolare bene per evitare che si formino i grumi.



Rimettere sul fuoco e continuare a mescolare finché la pasta non si stacchi e formi un unico blocco una sorta di pasta liscia e inizi a sfrigolare.
A questo punto  togliere dal fuoco e lasciare intiepidire. 


Aggiungere le uova, una alla volta: non aggiungere l'uovo successivo finché il precedente non sia completamente assorbito.


L’impasto finale sarà una crema densa e consistente.


Distribuire l’impasto, sulla placca con la carta forno, aiutandosi  con un cucchiaino a formare dei  mucchietti regolari e distanziati . Infornare  a forno caldo  a 220°, altrimenti non gonfiano,
cuocere per circa 20 minuti, attenzione ad abbassare la temperatura a  200° dopo 10 minuti.


Una volta cotti vanno lasciati in forno  spento e con lo sportello aperto fino a ché siano freddi , altrimenti potrebbero sgonfiare. 


Riempire  con il sac a poche di crema chantilly, realizzata con tre uova di crema  dove andrà aggiunta, una volta fredda,  200 gr.  di panna montata vegetale zuccherata senza grassi idrogenati. Preparare la ganache  di cioccolata  sciogliendo 200 gr. di cioccolato fondente di qualità in 100 gr. di panna liquida vegetale zuccherata, senza grassi idrogenati , bollente; lasciare intiepidire , quando sarà leggermente addensata , 


tuffare  i bignè dalla parte apicale, lasciare raffreddare  , porre sul vassoio da portata e servire freddi.


Il commento di Rebecca:


finalmente ho preso il coraggio a due mani  e ho fatto i bignè, ho peccato , come al solito , in perfezione ,uno da un etto  e uno da un chilo, ma proprio non ci riesco a farli uguali! Però erano molto buoni, la prossima volta  sarò più attenta  ala sporzionatura.