giovedì 11 febbraio 2016

le ricette di rebecca






FRAPPE E CARAMELLE DI CARNEVALE

Ingredienti

Pasta
250 gr. farina 00
2 uova
25 gr. burro morbido
20 gr.zucchero semolato
1 scorza di limone grattata
mezza scorza di arancia grattata
6 gr.lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale
1 bicchierino di liquore (grappa/brandy/rum/etc.)
Varie
zucchero vanigliato q.b.
Nutella q.b.
Cioccolato extrafondente q.b.
1 litro olio di arachidi
2 cucchiai di aceto

Preparazione:

in una ciotola  capiente  mettere la farina ed il lievito setacciati e tutti gli altri ingredienti per la pasta. Lavorare impastando  con le mani  fino ad amalgamare il tutto , portarlo sulla spianatoia infarinata  e impastare  bene  con  forza  come  si fa  per la pasta  fatta in casa, 


quando otterremo una pasta liscia  fare la  classica palla e lasciarla riposare  sulla  spianatoia  coperta dalla ciotola per una  mezz’ora. Terminato il  riposo  dividere la pasta  in  due  e cominciare


 a passare nella nonna papera  fino ad ottenere  


delle strisce  sottili , ma non  troppo , per le  frappe , un poco più sottili per le  caramelle. Per fare le frappe tagliare delle  strisce secondo fantasie  lunghe  rettangolare o  a rombo  , fare un tagli sulle lunghe  e ripassare un angolo nel taglio  verranno delle  cravattine , se ripassiamo tutte e due gli angoli  verranno dei simil fiori , oppure fare due taglietti in lunghezza , o anche stringere il centro  di un rettangolo  per fare delle farfalle , ci si  può sbizzarrire.
Per fare le  caramelle  bisogna  


mettere  della nutella  sulle  strisce  a distanza , tipo  raviolo, 


 poi richiudere bene  e ritagliare  sempre  con la rotella dentata tanti raviolini , 


poi  girare i lati intorno al centro  con la nutella  a formare una  caramella. Una volta pronte le  varie  forma mettere l’olio e l’aceto in una pentola  capiente , portare a 176° e friggere   i vari pezzi , facendo attenzione  a non metterne  troppi per non freddare l’olio; quando dorano  sono pronti. 


Scolare  sulla  carta  assorbente  e quando sono freddi spolverare  con zucchero a velo le
 caramelle e le  frappe più arzigogolate,   sulle  frappe rettangolari  lisce   colare  del cioccolato fatto fondere a bagnomaria

Il commento di Rebecca:

martedì grasso , tranquillo  e senza programmi , così facciamo le  frappe , ma  mi sembrava troppo semplice  e allora  anche le  caramelle e con la nutella , l’ultima  volta le aveva fatte la mia mamma  con la marmellata di arance moto  buone , ma anche  con la nutella ….non male ! Ormai siamo in quaresima perciò moderazione! 








domenica 7 febbraio 2016

le ricette di rebecca






CREMA DI ZUCCA CON PORCINI E TARTUFO


Ingredienti per quattro persone:

1 kg. zucca
1 scalogno
1 manciata di funghi porcini essiccati
1 cucchiaino raso  salsa tartufata 
mezzo bicchiere di latte
sale q.b.

Preparazione:


fare rinvenire i funghi in una tazza di acqua  calda . 


In un tegame  mettere la  zucca  a dadini, lo scalogno a pezzi  , aggiungere  l’acqua dei funghi filtrata  e fare andare a fuoco lento, coperto. Quando la zucca inizia ad  ammorbidire unire  il latte e continuare a  cuocere . Frullare  con il frullatore ad immersione  fino a fare un  bella crema , unire i funghi ammollati  la salsa tartufata ,lasciare sul  fuoco per qualche minuto ancora poi spegnere e lasciare riposare . Abbrustolire delle listarelle di pane, spalmarci sopra un poco di salsa tartufata e unire al piatto di crema di zucca.
Servire  calda  con una spolverata di parmigiano.

Il commento di Rebecca:

dall'autunno in poi  e finché  si trova  , la zucca è sempre presente in  casa nostra . Una  bella  crema  calda  quando fa freddo è molto gradita  se poi ha  gli aromi del bosco ancora meglio!








domenica 31 gennaio 2016

le ricette di rebecca







CIAMBELLE  FRITTE CON LM




speciale menù feste


Ingredienti:

1 litro olio per  frittura
3 cucchiai di aceto
Impasto
125 gr. lievito madre rinfrescato
240 gr. farina ( 120 gr. manitoba + 120 gr. farina 0)
60 gr. latte 20 gr. acqua
50 gr. burro a temperatura ambiente
1 uovo e 1 tuorlo
30 gr. fiocchi di patate (preparato per purè)
40 gr. zucchero
1 cucchiaino miele
I pizzico di sale
mezza fialetta aroma limone
Crema:
1 uovo
150 gr. latte
1 cucchiaio di zucchero
mezzo cucchiaio di frumina


Preparazione:

1°impasto 
 In una ciotola sciogliere il lievito madre  con  il latte, a temperatura ambiente, unire 50 gr. di manitoba , il miele amalgamare bene e lasciare  a lievitare , coperto per circa  un’ora.
2° impasto 
 Riprendere il primo  l’impasto e unire le uova, il sale , lo zucchero, la rimanente farina manitoba, impastare  bene, a mano o con la macchina, poi unire i fiocchi di patate con la farina 0, l’acqua ,la fiala di aroma; quando l’impasto  si sarà ben amalgamato unire il burro ,incordare, poi  rovesciare l’impasto sulla spianatoia infarinata e fare le pieghe per 4/5 volte nel seguente modo: tirare la pasta  ai lati, a fare delle orecchie, riportare i lembi verso il centro , fare la stessa cosa tirando dei lembi dalla parte superiore e d inferiore , riportare i lembi  al centro,  rimpastare e  procedere di nuovo . Mettere la “palla” d’impasto in una ciotola capiente , coprire con un foglio di pellicola e lasciare lievitare in luogo caldo fino al  raddoppio, circa 2 ore, nel frattempo preparare la crema.
Trascorso il tempo di lievitazione , stendere l’impasto a sfoglia   con uno spessore di  circa 1 cm. , non deve essere  troppo sottile , ritagliare , con uno stampino , o con un bicchiere, dei  rotondi, il diametro  può variare  secondo gusto se si vogliono  grandi o più piccoline, in questo caso di diametro di circa 5 cm.;



 con un tappo dell'acqua minerale , o comunque un tondino di un paio di cm  di diametro , fare al  centro il buco premendo lo stesso e poi  



togliendo la  ciambella sollevandola  e lasciando il tappino,



 posizionare a debita distanza su carta forno e lasciare lievitare   per circa due/tre ore in luogo caldo , devono quasi raddoppiare. Preparare un tegame  con un litro di olio di semi e quattro cucchiai di aceto, mettere sul fuoco con il coperchio , quando il coperchio scotta l’olio è pronto. Immergere le  ciambelle, verranno a galla e si gonfieranno , muovere il  tegame, facendo attenzione a non far fuoriuscire l’olio ,   girarle con delicatezza, quando si dorano scolare e passare sulla carta ad assorbire l’olio in eccesso. Rotolare le ciambelle calde nello zucchero, 

si possono anche  decorare  con un  ciuffo di  crema  al centro  o servirle  con una  ciotolina  di crema  e/o una  bella tazza di  cioccolato caldo .

Il commento di Rebecca:

un bel pomeriggio di carnevale  con le  frittelle  e le bombe , accompagnate da crema e cioccolato con una bella compagnia e il sorriso dei bambini, che volere di più?





domenica 24 gennaio 2016

le ricette di rebecca






CROSTATA  GUSTO FORMAGGELLA

Ingredienti

Pasta Frolla
350 gr. farina 00
2 uova
85 gr. zucchero
140  burro temp. ambiente
1 pizzico d  sale
1 fiala  aroma  vaniglia
mezza  bustina di lievito in polvere per dolci
Ripieno
500 gr. ricotta
100 gr. zucchero
3 uova
mezza bustina di zafferano
1 limone scorza grattata
1 arancio scorza grattata

Procedimento:

in una ciotola  mettere il  burro a pezzetti e la farina , impastare  con la punta  delle  dita  sbriciolando  finché  burro e  farina  non siano  ben  amalgamati  pur  restando, il  composto, una  sfarinata. Unire tutti gli altri ingredienti ,   impastare  velocemente, formare una palla e metterla  coperta in frigo per almeno 1 ora.
Nel frattempo preparare la  crema di  ricotta , setacciare la ricotta  o lavorarla  con una forchetta  finché sia  diventata cremosa unire  gli ingredienti mescolare  bene. Stendere su un foglio di carta forno la frolla, ricordando  di lasciarne una parte per le decorazioni, in forma rotonda  della misura della teglia  calcolando anche i bordi. Girare il foglio  con la pasta sulla teglia  e foderare la stessa   fino a i bordi  togliendo  la  carta; fatta  questa  operazione , mettere il ripieno e livellare. 


Stendere la pasta  e ricavare i decori  con degli stampini o facendo la  classica  griglia..
Cuocere in forno caldo  a 180° per 30/35 minuti  .



Il commento di Rebecca:

ci piacciono tantissimo le  formaggelle , anche dette pardulas, quando siamo a La Maddalena sono spesso presenti alla nostra tavola, per questo ho  voluto fare una crostata  con questo delizioso ripieno , successo assicurato!





lunedì 18 gennaio 2016

le ricette di rebecca











FETTUCCINE SPECK PORCINI E RICOTTA

Ingredienti per  quattro persone.

80 gr. speck a striscioline  spesse
1 manciata di porcini secchi
1 scalogno
200 gr ricotta
pepe q.b.
sale
 olio extravergine d’oliva
un quarto di bicchiere di vino bianco

Preparazione:

mettere in ammollo i funghi  in 250 gr. di acqua bollente.
In una padella capiente e dai bordi alti mettere tre cucchiai di olio, lo scalogno affettato, le strisce  di speck , fare rosolare lentamente  senza  bruciare, sfumare  con il vino. Unire i funghi ammollati e l’acqua  dopo averla filtrata, fare andare  per qualche minuto; mettere a bollire l’acqua per la pasta. Unire all'intingolo la ricotta  sbriciolata  grossolanamente, mescolare. Scolare la pasta direttamente nell'intingolo e farla finire di cuocere, lasciare  riposare  qualche  secondo servire  con una spolverata di pepe.

Il commento di Rebecca:

dalla splendida Trento  natalizia  abbiamo riportato dello speck davvero buono , così a Roma non se ne trova! oltre  a  gustarlo  così,  da salume, ho voluto fare una pasta , avendo visto  che in trentino  lo speck viene usato in molti modi, il risultato è stato molto soddisfacente , velocità  gusto  e quel pizzico di novità  che  a tavola non guasta mai, sicuramente  da rifare. 





giovedì 7 gennaio 2016

le ricette di rebecca

















BEFANTORTA



raccomandato menù feste


Ingredienti

Pasta Frolla
350 gr. farina 00
2 uova
85 gr. zucchero
140  burro temp. ambiente
1 pizzico d  sale
1 fiala  aroma  vaniglia
mezza  bustina di lievito in polvere per dolci
Ripieno
500 gr. panna liquida  zuccherata vegetale  senza  grassi  idrogenati
250 gr.  cioccolato  extrafondente
2 uova
2 cucchiai  zucchero
1 cucchiaio di  amido di mais
vaniglia (mezza stecca)
6 fichi secchi
1 tazza da tè  di mandorle  sgusciate
 1 tazza da tè  di  gherigli di noce

Procedimento:

 in una ciotola  mettere il  burro a pezzetti e la farina , impastare  con la punta  delle  dita  sbriciolando  finché  burro e  farina  non siano  ben  amalgamati  pur  restando, il  composto, una  sfarinata. Unire tutti gli altri ingredienti ,   impastare  velocemente, formare una palla e metterla  coperta in frigo per almeno 1 ora.
Nel frattempo preparare una  ganache  con 300 gr. di panna  bollente  colata sul cioccolato spezzettato, mescolare  bene  fino  a d ottenere una  bella crema . Preparare la  crema  con le uova , l’amido di mais lo zucchero 200 gr. di panna liquida  come da ricetta , la panna sostituisce il latte. fare raffreddare le  due  creme poi


 unirle  mescolando  bene .Tagliare i  fichi a pezzetti ed unirli  all’impasto insieme alla frutta secca.
Stendere su un foglio di carta forno la folla, ricordando  di lasciarne una parte per le decorazioni in forma rotonda  della misura della teglia  calcolando anche i bordi. Girare il foglio  con la pasta sulla teglia  e foderare la stessa   fino a i bordi  togliendo  la  carta; fatta  questa  operazione , 


mettere il ripieno e livellare. 


Stendere la pasta  e ricavare i decori  con degli stampini o a mano libera usando un taglierino affilato.
Cuocere in forno caldo  a 180° per 30/35 minuti  coperta  con un foglio di alluminio, controllare la  cottura e se necessario lasciare  per altri 10 minuti, scoprire  solo all'ultimo per pochi minuti, lasciare in forno aperto per una decina di minuti, poi lasciare raffreddare, 


sformare il dolce  solo quando sarà ben freddo e la crema del  ripieno si sarà rassodata.

Il commento di Rebecca:

Un dolce per  salutare la befana e le festività che anche  quest’anno sono passate in fretta! Il tempo sta volando  non basta mai per tutto quello che  ci sarebbe da fare e così trascorrono  gli anni  e quasi non ce ne accorgiamo ! Bando  alle malinconie! Ho “inventato”  questo dolce e anche la guarnizione perché avevo voglia di sperimentare , la frolla è la solita  che  faccio quasi sempre per il ripieno mi sono ingegnata ,mi piacerebbe venisse più liscia la  superficie , ma cuocendo  cresce di volume  e poi riabbassa, comunque  ha  avuto i suo  successo è davvero buona  e soprattutto …..dietetica!!??!?!







venerdì 1 gennaio 2016

le ricette di rebecca








IL PRANZO DI CAPODANNO




raccomandato menù feste


Ingredienti:

kg.1filetto di manzo / vitellone
 senape  
500 gr. funghi champignon

200 gr. prosciutto
sale 
pepe
olio extravergine di oliva
pasta sfoglia  finta
l. 5 brodo di manzo e pollo
kg. 1  cappelletti
sugo  di muscolo
kg, 1 olive nere  al forno 
1  arancio
verdura  cotta (spinaci, bieta e  cicoria)
noci
patate
panettone
crema chantilly
pane alle noci 
palle di natale
 roselline di natale
200 gr.panna vegetale  senza  grassi  idrogenati
1 uovo di crem
Preparazione:

inizio  preparazione  36 ore prima per la  finta pasta  sfoglia  come  da ricetta e 24 ore prima  per il filetto alla Wellington  come  da ricetta.


Sfizietti  di pasta  sfoglia  realizzati  con l'esubero di pasta preparata per il filetto , ho seguito le indicazioni di Adriano  facendo  delle  striscioline  con del parmigiano  sopra  per accompagnare l'aperitivo, molto gustose.


Antipasto  con le roselline di brioche  ripiene di  mortadella e  formaggio affumicato,  una dadolata di  formaggio  tra  parmigiano e provolone piccante insieme a rotelle di salsiccette secche e  fettine di speck.
Primo piatto  cappelletti di carne  in  brodo e al sugo.
Secondo  filetto alla Wellington con fette rotonde  di patate  croccanti al forno  e verdura mista  ripassata in padella  con scalogno olio peperoncino e noci,


 olive  nere condite  con l'arancia a fette e olio extravergine d'oliva.



Pane  alle noci  e palle di natale  con noci e pistacchi
Dolce : tradizionale  panettone servito  con  crema  chantilly

Il commento di Rebecca:

......e dopo questo  dieta!!!!! Altro  pranzo  generoso per  festeggiare l'inizio dell'anno in  famiglia ed in serenità 




domenica 27 dicembre 2015

le ricette di rebecca




PANETTONPRESEPE
NATALE 2015

speciale menù feste




PANETTONE CON LIEVITO MADRE
Ingredienti per circa kg. 1,500 di impasto finale
1° impasto
135 gr. lievito madre
235 gr. manitoba
156 gr. farina 0
105 gr. burro
70   gr.   zucchero
3 rossi d’uovo
250 gr. acqua(150 gr. in cui sciogliere lo zucchero + 100 da usare pura)
2° impasto
50 gr. manitoba
35 gr. farina 0
30 gr. burro fuso
30 gr. zucchero
3 rossi d’uovo
15 gr. miele
4 gr. sale
250 gr. uvetta
250 gr. cedro candito
250 gr.  buccia arancia candita
1 fiala aroma arancio
1 fiala aroma vaniglia
Vari
200 gr. cioccolato  extrafondente
500 panna liquida vegetale zuccherata
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
150 gr. latte
mezzo cucchiaio frumina o amido  di  mais
brandy q.b.
Preparazione :
Panettone per la preparazione  dei panettoni  seguire  la ricetta, ne ho  fatti


 due  usando lo stampo da 750 gr, riempiendo ognuno di questi  con  quasi un chilo di impasto


Il primo impasto ha lievitato circa 18 ore 
ed il secondo altre 16 ore  in totale tra i vari passaggi. Dopo  due giorni di riposo  ne ho farcito e decorato uno per la sera  della vigilia.
Panettonpresepe
Preparare la crema  con l'uovo lo zucchero il latte  e la frumina  secondo ricetta, lasciare freddare bene.
Preparare la ganache  al cioccolato  facendo  bollire  200 gr. di panna  e unendo la stessa  al cioccolato spezzettato  girando  bene  fino a completo  scioglimento del cioccolato, lasciare  raffreddare, fino ad una  consistenza cremosa  ma  abbastanza ferma.


Montare  300 gr. di panna, unire  a questa la  crema fredda  mescolando  dal  basso in alto per non  smontarla, si otterrà una  chantilly.
In una tazza mettere mezzo  bicchiere di  brandy  e un quarto di  bicchiere  di acqua per la  bagna.


Tagliare il panettone in quattro parti  in orizzontale  ad ottenere  4 dischi, livellare la parte  apicale  del panettone  tagliando la cupoletta, assemblare  partendo  dal primo  cerchio ; 


bagnare   con la  bagna aiutandosi  con un pennello, disporre  sopra un abbondante  strato  di crema chantilly, volendo anche  dei pezzetti di cioccolato, proseguire nello stesso modo 


 fino al terzo  cerchio , porre il quarto  sopra il tutto  a chiudere , bagnare  leggermente  anche  questo ultimo. Colare  la ganache  sopra  l'ultimo  cerchio 


 e, con l'aiuto  di una  spatola,  ricoprire tutto il panettone  farcito, guarnire una volta freddo  e fermo  con la panna  secondo il gusto personale  e da ultimo disporre  le statuine  del presepe.

Il commento di Rebecca.

quest'anno la vigilia ed il  giorno  di Natale siamo stati  da mia figlia  per comodità sua  e della piccola Adele Luce, ho preparato  questo panettone, per  dolce, insieme 


 al pangiallo che  da tradizione prepara mio marito, ho fatto anche



 le  supertradizionali palle di Natale  ma una nuova  versione e


 le roselline di Natale con la pasta  brioche , metterò presto le  ricette,di queste due ultime. per ora  vi auguro un  felice  capodanno  e mi scuso  per la mia latitanza , ma il tempo non mi  basta più!


Auguri per un  felice 2016