sabato 18 febbraio 2017

le ricette di rebecca







GIRELLE DI CARNEVALE

 ( LIBERAMENTE TRATTO DALLE CHIACCHIERE DI GUBBIO DI A. MORONI)


menù feste

Ingredienti per sei /otto persone

300 gr farina 0
105 gr. pasta madre
50 gr. burro ammorbidito
2 uova
2 limoni
150 gr. zucchero
mezzo bicchiere di latte
mezzo cucchiaino di miele
1 pizzico di sale
aroma limone

Preparazione:

tirare fuori dal frigo la pasta madre necessaria  almeno  1 ora prima.
Rompere le uova in una ciotola  aggiungere il  latte e sbattere bene il tutto con una  frusta,


 in un’altra ciotola  mettere la pasta madre, la farina, il burro, il miele, il sale; da ultimo unire le uova sbattute  con il latte e mescolare il tutto , scodellare sulla spianatoia infarinata ed impastare lavorando la pasta  per  qualche minuto  finché diventi  bella omogenea,


 fare una “palla” e lasciarla riposare  , coperta , per 20/30 minuti.


 Nel frattempo  grattugiare la scorza dei limoni  sullo zucchero ,in una ciotola, aggiungere qualche  goccia  di aroma di limone , allorquando i limoni non  siano particolarmente  profumati,  mescolare  con un cucchiaio. Dividere l’impasto in due parti uguali e stendere due sfoglie , non troppo sottili, 


disporre  sopra  queste ultime  lo zucchero con il limone  su tutta la superficie. 


Arrotolare la sfoglia su se stessa , compattare  e  tagliare il rotolone, come per le fettuccine, alla distanza di circa mezzo centimetro .


 Disporre le rotelline  su di un  vassoio e lasciare riposare per c/a 15 minuti. Su un tegame medio  mettere 750 cl di olio di arachide e 3 cucchiai di aceto, coprire la pentola , quando non si sentirà più  il brontolio del bollire , l’olio è pronto , friggere le  girelle, fare attenzione perché tendono ad attaccarsi al fondo della pentola , quando sono belle dorate sono pronte, le prime saranno  più chiare , poi  si caramelleranno con lo zucchero fuoriuscito dalla farcia  e saranno  poco più scure,        


Scolare , passare  su carta  assorbente  porre in un vassoio con carta paglia   a pioggia  mettere un poco di zucchero semolato  quando sono  calde  e  muoverle aiutandosi  con la  carta in modo che  prendano un po’ di zucchero , poi una volta fredde  spolverare con  zucchero a velo. Servire fredde.

Il commento di Rebecca

Folgorata passando davanti al televisore!  Appena rientro a casa accendo la tv per farmi compagnia , anche  se  non  seguo; mentre  mettevo a posto le vivande  acquistate ,sento la Clerici  che parla  con la Moroni di “ chiacchiere di Gubbio….fritto......lievito di  birra…”  mi blocco e  cerco di afferrare la ricetta, non ci sono riuscita, ma quel tanto è bastato per farmi venire  voglia di provare . A casa mia non esiste più, da anni , il lievito di  birra , perciò , giocoforza , adattare la ricetta  al lievito madre. Ho trovato  su internet l’originale  e poi sono entrata in azione. Appena cotte  ne ho assaggiata una e sono rimasta delusa , non sapeva di gran ché ; invece  dopo un paio di ore , quando le ho offerte ai miei amici , tutta un’altra storia , sono buonissime , le rifarò,  buon carnevale!











5 commenti:

Sabrina Rabbia ha detto...

SUPER GOLOSE, BRAVA!!!BACI SABRY

Flora ha detto...

Che belle e golose queste girelle mettono proprio allegria!!!
Buona serata
Flora

Fabiola Falgone ha detto...

Molto sfiziose e originali, complimenti. Buon weekend

Grace H ha detto...

eppure a me i dolci appena caldi fanno impazzire! :) provero...

speedy70 ha detto...

Bravissima Rebecca, queste girelle sono irresistibili!!!!