lunedì 17 dicembre 2012

le ricette di rebecca






ANGELICHE SALATE

Pasta brioche
270 gr. pasta madre
200 gr. manitoba
100 gr. acqua
70 gr. latte
80 gr. burro fuso freddo
2 tuorli
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di miele
3/4 cucchiaini di sale
Ripieno
formaggio  zucchetta q.b.
salame sardo q.b.
mortadella q.b.
olive nere denocciolate q.b.
Glassa
2 cucchiai parmigiano grattugiato
2 albumi

Preparazione:

in una ciotolina  mettere la pasta madre con  100 gr. di manitoba e l’acqua , mescolare bene e lasciare lievitare per circa 1 ora, coperto con la pellicola.
Preparare poi l’impasto : in una ciotola capiente mescolare le farine con il sale , lo zucchero , unire il latte, il miele, le uova e la pastella di pasta madre,  impastare bene e lavorare finché l’impasto non sia bene amalgamato , da ultimo unire  il burro, lavorare ancora bene l’impasto , riporre lo stesso nella ciotola e lasciarlo lievitare, coperto, per circa due ore .
 A lievitazione ultimata rovesciare sulla spianatoia, dividere in tre parti,  stendere la pasta con il matterello, ottenendo una forma  rettangolare cospargere la superficie con il ripieno in questo caso , olive  e salame con  fette di formaggio ,un’altra sfoglia  con  mortadella e fette di formaggio, stesso procedimento per la terza sfoglia.
 Arrotolare  la sfoglia dal lato lungo  ad ottenere un lungo rotolo, con un coltello affilato tagliare a metà il rotolo longitudinalmente , con attenzione. Sulla carta forno predisposta per la teglia intrecciare le due metà avendo cura di lasciare in alto la parte del taglio, unire, infine, le due estremità formando una ciambella. Mettere in teglia direttamente con la carta forno, la teglia deve essere capiente perché la ciambella raddoppierà di volume. Lasciare lievitare per almeno un paio di ore fino al raddoppio. 
Cuocere in forno caldo a 200° circa per 20 minuti , i tempi sono sempre relativi al forno che si usa. 
Preparare una glassa con le chiare di uovo e i due cucchiai di parmigiano , appena cotta togliere dal forno e immediatamente spennellare con la glassa tutta la superficie, rimettere nel forno caldo, ma spento, per qualche secondo. 
Le angeliche  sono pronte, servire  fredde

Il commento di Rebecca:

l’angelica è una preparazione che da  veramente soddisfazione, dolce l’avevo già provata , salate  mi sonno cimentata questa estate per una cena tra amici , sono venute tre  angeliche belle cresciute e  profumate , un successo!











11 commenti:

Valentina ha detto...

sono sempre buonissimi!!! e che ripieni!!

Federica Simoni ha detto...

Rebecca le tue ricette sono sempre un successo!una più bella dell'altra!baci!

Simo ha detto...

mamma mia Reby che meraviglia...sai che non ho mai nè fatto ne assaggiato l'angelica..?!
Mi hai fatto venire un'acquolina........................

Serena Mazzieri ha detto...

Sempre mangiata dolce e mai salata, da provare :-)

Giovanna ha detto...

Rebecca che meraviglia! :-)
Sono davvero senza parole, bravissima!
Un bacione

nanussa ha detto...

ciao rebecca,passo per augurarti un buon natale e un felice anno nuovo, baci!! a presto :)

rebecca ha detto...

grazie a tutte , i vostri commenti sono sempre un piacere.
auguri a tutte voi, un abbraccio
ciao Reby

nonna papera ha detto...

Sono adattissime al nostro gusto!
Sereno Natale

marifra79 ha detto...

Una vera meraviglia Rebecca! Troppo brava!! Un abbraccio e tanti tantissimi auguri di buon Natale!!!!!!!!!

Giovanna ha detto...

Reby sono passata per augurarti un sereno Natale a te e alla tua famiglia!
Un bacione

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.