domenica 29 luglio 2012

le ricette di rebecca






Treccia brioche

 Ingredienti
pasta brioche
250 gr. pasta madre
160 gr. acqua
4 cucchiai zucchero
1 cucchiaino di sale
2 tuorli di uovo
70 gr. farina manitoba
280 gr. farina 0
70 gr. burro
fiala aroma di limone o arancio

uvetta q.
cioccolato extrafondente spezzettato q.b.

Preparazione:

 nella impastatrice mettere la pasta madre con la 
farina manitoba e metà acqua, fare impastare per qualche minuto, fino a ché  diventi una crema densa, lasciare lievitare per una mezz’ora; poi unire tutti gli altri ingredienti per la pasta brioche, tranne il burro e fare  impastare  per 10/15m. , infine unire il burro sciolto e freddo, continuare d impastare  fino a ché l’impasto risulti bene incordato e lucido, lasciare lievitare fino a raddoppio, circa un’ora  , ma anche più a lungo  chiaramente dipende da vari fattori non ultima la temperatura .Il tutto può essere fatto a mano , naturalmente. Quando sarà lievitato , riprendere l’impasto  e rovesciarlo delicatamente  sulla spianatoia infarinata ,  impastare ancora per qualche minuto, la pasta assorbirà la farina necessaria, qualora dovesse attaccarsi alle mani aggiungere  altra farina a spolvero, finché non sarà bella omogenea liscia e compatta. Allargare la pasta e unire  uvetta e  cioccolato secondo  gusto,  rimpastare. Dividere l’impasto in tocchetti, dai quali “allungare”dei cordoncini di pasta, tagliare ognuno in due parti di cui la più corta sia pari ad  un terzo della parte più lunga, oppure direttamente in tre. Sulla carta forno , predisposta per la teglia, disporre a” ferro di cavallo  la parte più lunga e mettere la parte più corta al centro intrecciare i tre cordoncini , oppure intrecciare  i tre  sempre a treccia  chiudendo la parte superiore, porre sulla teglia , la grandezza della treccia  è determinata dalla lunghezza dei cordoncini, quindi si può scegliere secondo fantasia personale. Proseguire fino a terminare la pasta. Disporre le trecce nella teglia  debita distanza perché continueranno a lievitare.
 Lasciare lievitare le trecce in forno freddo, per almeno cinque ore, bagnare la parte superiore con il latte e spolverare con lo zucchero poi cuocere a 180° per circa 15 minuti, controllare la cottura , il tempo è sempre relativo al forno. Si può spolverare, una volta fredda, con zucchero a velo , o lucidare  spennellando con uno sciroppo  così fatto : mezzo bicchiere di acqua  con due cucchiai di zucchero sciolto dentro , spennellare appena tolta dal forno e rimettere subito dentro lo stesso per un paio di minuti.

Il commento di Rebecca:

con questa dose sono venute  due trecce grandi, una buonissima colazione coccolosa  e profumata , come al solito programmo il forno per la cottura  alle sette di mattina, o giù di li, ne metto una in forno la sera prima , lievita tutta la notte e al mattino….dolce risveglio! L’altra aspetta nel congelatore il suo turno, chiaramente l’ho messa  appena intrecciata, con la sua carta forno, su di un vassoio,  la tirerò fuori la sera prima , poi in forno , si scongela , lievita  per tutta la notte e cottura la mattina con lo stesso procedimento.


P.S:
torno da due settimane di riposo  trascorse  al mare , per  far riposare mente e corpo  e  per una buona convalescenza per mio marito  dopo l'intervento  , dato che non si è fatto mancare nessuna delle  complicanze   che potevano intervenire! per fortuna  tutto risolvibile , ma che stress!
 va be' siamo in via di  risoluzione e ringraziamo il Signore , che alla fine tutto si risolve  con il Suo  aiuto.
 piano  piano passerò da voi  per vedere tutte le cose buone che avete cucinato. 
Buone  Vacanze  a chi sta partendo!




8 commenti:

Valentina ha detto...

che voglia di impastare mi hai messo!

Simo ha detto...

in bocca al lupo tesoro...per te e tuo marito!
E meravigliosa questa trecciona..la farei subito se non fosse che devo accendere il forno e qua ci sono 30 gradi in cucina, sob!

nonna papera ha detto...

bentornata e auguroni di una perfetta guarigione x il marito!

ottima treccia....mi pare un ottima cura ricostituente!

Dana ha detto...

E' perfetta! E' da molto che non impasto e dire che invece l'estate è ideale per la lievitazione!
Auguri a tuo marito e se il peggio è passato cerca di riposare!
Un forte abbraccio, a presto!

Giovanna ha detto...

La treccia è spettacolare, brava! Tanti auguri a tuo marito di pronta guarigione.
Un bacio

rebecca ha detto...

un grazie di cuore a tutte voi per gli auguri , spero proprio che la normalità torni al più presto un grossissimo abbraccio
con affetto Reby

Erica ha detto...

che bellissima ricetta :) chissà morbida e profumata questa treccia!

Betty ha detto...

che bella trecciona! complimenti per il coraggio nell'accendere il forno :D
un abbraccio e felice settimana.