martedì 27 settembre 2011

le ricette di rebecca








ZUCCHINE TONDE RIPIENE




Ingredienti per quattro persone:


6 zucchine tonde
100 gr. parmigiano grattugiato
pangrattato
1 uovo
sale
olio extravergine d’oliva
1 cipollotto fresco, o 1 scalogno


Preparazione:


sbollentare le zucchine, intere , per qualche minuto in acqua sapida, immergendole quando l’acqua bolle , facendo attenzione a non scottarsi. Scolare e lasciare raffreddare bene. Tagliare la cima della zucchina sotto al picciolo , a mo di cappellino, svuotare delicatamente mettendo la polpa da parte , salare l’interno. In una padella con un giro di olio mettere il cipollotto affettato e la polpa con il sale necessario, far insaporire per una decina di minuti ; frullare il tutto e lasciare raffreddare. Una volta freddo unire, al composto, l’uovo , il parmigiano e tre cucchiai c/a di pangrattato, se risulta troppo liquido , aumentare il pangrattato. Riempire le zucchine, in cima mettere una spolverata di parmigiano mischiato con parmigiano , in proporzione al 50%, porre il cappello a chiudere ; posizionare nella teglia oliata, consiglio di fermare il cappello con degli stecchini di legno. Irrorare con poco olio e spolverare un poco di sale sulle zucchine . Cuocere in forno caldo a 200° per 15 minuti c/a, abbassare la temperatura a180° e coprire con un foglio di alluminio, lasciare cuocere per altri 20 minuti c/a. Durante la cottura è bene girare le zucchine per farle rosolare. I tempi di cottura variano secondo il tipo di forno ed anche per le dimensioni delle zucchine. Servire calde o fredde secondo gusto.


Il commento di Rebecca:


un ricordo d’infanzia…nonna che tira fuori dal forno a legna, in comune con gli altri abitanti del posto, una teglia profumata con questa meravigliose zucchine tonde, il giorno del pane quando si approfittava per fare pietanze al forno . Profumo d’altri tempi , di estati passate nella meravigliosa campagna umbra dove il tempo si era fermato a decenni prima rispetto a Roma, dove l’acqua si beveva dalla brocca di rame con il ramaiolo, e la sera tutti sull’aia a sentire i racconti dei “grandi “, con la luna a fare da lampione , e poi a letto con la candela sul comodino…… Mi sono lasciata un po’ andare , tutto sembra così lontano , avvolto da una nebbiolina di tenerezza. La vista , al mercato , di queste zucchine , ha scatenato questa ondata di ricordi, anni addietro non le avevo notate al mio mercato , ma quest’anno ce ne sono state veramente tante , una vera riscoperta, potevo non provare a rifare la ricetta di nonna? Certo ero piccina picciò , ma indagando tra i ricordi e le mie “supposizioni” le ho fatte e sono venute buone come quelle di nonna , approvate anche da chi a nominar -zucchina- storce il naso.

9 commenti:

Raffaella ha detto...

Le zucchine ripiene sono ottime!
E sono sempre carine da presentare in tavola :)

Federica ha detto...

troppo buone Rebecca!!!!!!!!!!!baci!

Elena ha detto...

che bellezza e molto originali..

Simo ha detto...

mai provate quelle tonde! Devono essere spaziali...

carla ha detto...

belle!!!

Giovanna ha detto...

Le zucchine ripiene mi piacciono tantissimo, Rebecca hai preparato una delle mie ricette preferite!

Baci

Giovanna

Letiziando ha detto...

Sempre un piacere vedere queste ricette :)

Buona serata

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! eh..queste zucchine così scenografiche non le troviamo più! ma ci son piaciute moltissimo questa estate ;)
baci baci

Magia da Inês ha detto...

º° ✿
♥ °
Amiga,
Que delícia!!!
Bom fim de semana!
Beijinhos.
Brasilº° ✿
✿♥ °

..(░)(░)
(░)(♥)(░)
..(░)(░)