sabato 23 aprile 2016

le ricette di rebecca









VERMICELLI AL SUGO DI PALAMITA



Ingredienti per quattro persone:

400 gr. vermicelli
1 palamita da 500/600 hg.
800 gr polpa di pomodoro pelato
 1 cucchiaio capperi
olio extravergine d’oliva
1 scalogno
sale q.b
pecorino  grattugiato.
peperoncino in polvere q.b.


Preparazione :

tagliare  a tranci  la palamita precedentemente  eviscerata e squamata. In una padella  capiente  mettere tre cucchiai di olio e lo scalogno  affettato  fare scaldare, attenzione a non  bruciarlo, quando si sente il profumo  mettere il pomodoro , il peperoncino secondo gusto e i  capperi , fare andare il sugo per  cinque minuti , poi mettere i tranci  di pesce ,aggiustare di sale, coprire  con il  coperchio e fare cuocere a fuoco lento. Togliere il pesce  e metterlo in un piatto da portata  coperto  con un poco  di sugo, servirà  da secondo piatto.
Cuocere i vermicelli in abbondante  acqua  salata , buttare  al bollore ; mentre la pasta cuoce  mettere sul fuoco la padella  con il  sugo , allungare con un po’ di acqua della pasta . Togliere i vermicelli   quando sono a metà cottura e metterli nella padella con il sugo allungato , 


irrorare  con un paio di giri di olio e mantecare nel sugo  fino a fine cottura , lasciare riposare qualche secondo e servire  con pecorino grattugiato.

Il commento di Rebecca:

non conoscevo questo pesce, lo abbiamo provato su  consiglio  del pescivendolo  e devo dire  che è davvero buono. Poco sponsorizzato  e tacciato di bassa qualità non ha nulla da invidiare  ai suoi parenti altolocati. la pasta è venuta ottima  e il piatti sono stati tirati a lucido a forza di "scarpette"!








venerdì 8 aprile 2016

le ricette di rebecca







PIZZA DOLCE DI PASQUA CON L.M.


Ingredienti:
250 gr. lievito madre
250 gr. farina manitoba
250 gr. farina 0
100 gr. burro morbido
4 uova
100 gr. latte
1 pizzico di sale
Aromi
buccia grattugiata di 1 limone
buccia grattugiata di 1 arancio
1 fiala di aroma vaniglia
1 bicchierino di sambuca
1 pizzico di noce moscata
1 cucchiaino di cannella  in polvere

Preparazione:

in una ciotola mettere il lievito con il latte , a temperatura  ambiente, 100 gr. di manitoba   mescolare  fino ad ottenere una pastella , lasciare lievitare per un’ora, coperto  con un telo. Nel frattempo mettere in infusione  nella  sambuca tutti gli aromi.
Passata la prima lievitazione montare le uova  con lo zucchero ed il sale, in un’altra ciotola,  aggiungere i tutto all’impasto lievitato , unire poi la restante farina , incorporare bene  tutti gli ingredienti, aggiungere  la sambuca con gli aromi  e  da ultimo il burro morbido. Impastare fino ad ottenere un impasto  compatto ma morbido, lasciare riposare per una altra ora  coperto. 


Trascorso il riposo mettere la torta nella teglia precedentemente imburrata ed infarinata  e


 lasciare lievitare fino al raddoppio, comunque  almeno 8/10 ore.


Cuocere in forno caldo a 190° per circa 45 minuti, controllare  che sia  dorata  e fare la  prova stecchino.  Sformare una volta che si sia  intiepidita e servire fredda.

Il commento di Rebecca:

la mia prima esperienza di torta dolce  pasquale tradizionale è stata molto soddisfacente  , la pizza/torta è piaciuta molto a tutti i  commensali ; morbida profumata  e gratificante al palato , buonissima  accompagnata all'uovo di cioccolata, un successo sia  per la colazione pasquale  che  per il fine pranzo.
Ho visto  la ricetta in internet , varie  ricette in  verità , tutte  con il lievito  di birra, quindi ho estrapolato  dagli ingredienti  base  ricorrenti nelle  varie  versioni  la mia ricetta , ma rigorosamente  con il lievito madre. Per chi volesse cimentarsi senza lievito  madre sostituirlo  con 30  gr. di lievito di  birra fresco, il procedimento è lo stesso , la lievitazione finale  sicuramente più veloce , 2/3 ore dovrebbero essere sufficienti. La cottura  è sempre legata  al tipo di forno , con il termoventilato elettrico è più veloce  quindi attenzione alla coloritura, noi abbiamo acceso il forno a legna e  sinceramente ho temuto per il risultato , ma è venuta benissimo   con una ora di cottura.




Con questa ricetta partecipo al  contest di sabrina in cucina "festeggia con me"


"